giovedì 9 dicembre 2010

COME SOPRAVVIVERE ALLE FESTIVITA’

Arriva Natale, con tutti i suoi doni, grandi e bambini si sentono più buoni… terribilmente banale lo so.
Le feste natalizie per moltissime persone rappresentano un momento di stress: ai soliti impegni si aggiunge il pensiero di cosa comprare alla prozia e ai 25 nipotini, alla suocera, all’amico del cuore, senza parlare dei salti mortali per accudire i figli durante le lunghissime vacanze natalizie…
E poi, naturalmente, ci sono le cene di Natale! Con i colleghi, i genitori di scuola, le amiche della palestra, l’aperitivo con gli amici… e chi più ne ha più ne metta. Di chili, intendo, perché molto spesso ci ritroviamo a salutare l’anno nuovo con qualche sgradito cm in più.
Come difendersi?
Ecco le istruzioni per l’uso. E buone Feste!

  1. Scegliere. Alcune occasioni in cui sgarrare. Suggerisco non più di 2 o 3 al massimo, tipicamente Natale e l’ultimo dell’anno
  2. Gestire tutte le altre occasioni. 
    1. Se siete invitati a cena da qualcuno, prendete una piccola porzione di primo (modello ristorante francese, giusto per sporcare il piatto), una porzione più abbondante di secondo (…possibilmente con poco pane o senza), verdure a volontà. 1 massimo 2 bicchieri di vino, e mezza porzione di dolce.  Se le cene sono molte, niente dolce.
    2. Se siete al ristorante, saltate direttamente il primo, prendete un antipasto di verdura, poi secondo e contorno. Zero problemi. Se siete in pizzeria idem, oppure scegliete un ottima insalatona.
    3. Se si tratta di una festa a buffet, mettete subito nel piatto le cose che desiderate di più, nella quantità che vi sembra sufficiente per quel giorno. In fondo dovete pur mangiare, ma è bene controllare le quantità! Poi allontanatevi dal buffet, e resistete alla tentazione di riempire il piatto più e più volte.  Se possibile chiacchierate lontano dal buffet, con amici che in quel momento non stanno mangiando, altrimenti li imiterete!
  3. Muoversi.  Volete vedere gli amici? Benissimo. Invece di incontrarsi per bere e mangiare vedetevi nel pomeriggio per una bella passeggiata, organizzate escursioni, visitate la vostra stessa città. Giocate a nascondino con i figli… insomma utilizzate ogni occasione per muovervi un po’ di più: perché aspettare il primo dell’anno per i buoni propositi?

0 commenti:

Posta un commento

Template e Layout by Blografando2010 Distribuito da Adelebox